Condividi |


DOVE FIORISCONO I LIMONI

2016
30 gennaio 2016 - Goethe Institut - Roma “Dove fioriscono i limoni”

Dove fioriscono i limoni

Sabato 30 gennaio  alle ore 18.00 presso il  Goethe Institut  in Via Savoia 15 a  Roma  si terrà la  serata inaugurale del programma Dove fioriscono i limoni , dedicato al  Viaggio in Italia di Goethe in occasione dei 200 anni dalla pubblicazione.

L’incontro sarà condotto dal direttore di Radio3 
Marino Sinibaldi  e da  Gabriele Kreuter-Lenz , direttrice del Goethe-Institut in Italia, e vedrà come ospiti il filosofo e politologo  Angelo Bolaffi , il Rettore dell’Istituto Orientale di Napoli,  Elda Morlicchio , l’antropologo  Marino Niola , lo storico dell’arte  Claudio Strinati  e il direttore del Parco Archeologico di Paestum  Gabriel Zuchtriegel . Si parlerà del celebre viaggio con letture del testo dell’attore  Tommaso Ragno  ma si affronteranno anche temi di attualità con una riflessione sui rapporti tra Italia e Germania. La serata sarà accompagnata dal pianista  Armando Pinci

DOVE FIORISCONO I LIMONI - Il programma

A partire dal 6 febbraio tutti i sabati alle ore 18.00, Radio 3 dedicherà una serie di 22 puntate al celebre testo di Goethe. I temi discussi saranno il Grand Tour, il carattere nazionale, le ricerche sulla morfologia, la musica, il teatro, la Magna Grecia, il mare, l’architettura, i paesaggi, il potere, la teoria dei colori, l’estetica e tanti altri. Le puntate si svilupperanno sullo sfondo dei luoghi attraversati dallo scrittore tedesco con registrazioni spesso all’aperto. Le pagine di Goethe ci porteranno a costruire insieme a scrittori, scienziati ed esperti una riflessione sull’Italia contemporanea e ad affrontare questioni urgenti ed attuali come quelle della gestione dell’immenso patrimonio artistico e naturale italiano. 

1 - Verona: il Carattere nazionale - 6/02/2016
Johann Wolfgang von Goethe arriva a  Verona il 16 settembre 1786 ed ha ha già attraversato il Brennero, è passato per Trento, ma solo a Verona comincia a descrivere in modo sistematico e divertito le tante differenze tra la sua immagine della vita quotidiana e quella degli italiani. Il primo appuntamento è un viaggio in treno di Goethe verso la città di Verona con lo scrittore Tim Parks autore di romanzi ma anche di saggi sul “carattere nazionale" tra cui: Coincidenze. Sui binari italiani da Milano a Palermo, che vede nelle strade ferrate un luogo privilegiato per raccontare il Bel Paese tra sorprese e stereotipi. Lo scrittore britannico ci racconta il suo rapporto  con Goethe e con l’Italia che ha conosciuto nella città scaligera dove ha vissuto per molti anni.

listen Ad aprire la puntata le pagine del Viaggio in Italia dedicate alla città di Verona  lette dall’attore Tommaso Ragno


2 – Roma : Apollo del Belvedere del 13/02/2016
Nella seconda puntata lo scrittore
Emanuele Trevi parla dell’arrivo di Goethe a Roma e del suo sguardo sulla città eterna. A partire da una riflessione intorno all'Apollo del Belvedere, l’estetica di Winckelmann e il tema della scultura aprono lo spazio per una riflessione sull’”Aura” e ci aiutano a comprendere cosa spinge ancora milioni di persone a preferire e cercare l’incontro con  l’opera d’arte originale. Trevi si interroga sulle motivazioni del Viaggio in Italia e del viaggiare in genere. Emanuele Trevi è nato a Roma, voce storica di Radio3,  ha scritto molto sul rapporto tra la sua città e la letteratura.

listen Tommaso Ragno legge le pagine del Viaggio in Italia dedicate alla città di Roma


3 – La pianta originaria del 20/02/2016
l viaggio in Italia è per Goethe un'occasione unica per coltivare sul campo i suoi molteplici interessi scientifici. Durante le visite agli orti botanici di Padova e di Palermo si fa strada in Goethe in modo sempre più convincente l'ipotesi della Urpflanze, la pianta originaria una pianta-tipo originaria da cui per metamorfosi derivano tutte le altre, e che sarà poi descritta in maniera sistematica nel testo La metamorfosi delle piante. A fare guida è
Stefano Mancuso , direttore del Laboratorio internazionale di neurobiologia delle piante - Università di Firenze, che ci descrive la modernità delle intuizioni di Goethe nella botanica. Ma c’è anche una passeggiata nell'orto botanico di Padova, per vedere da vicino la celebre palma di Goethe, la pianta che più ispirò il poeta tedesco, in compagnia della direttrice Barbara Baldan .

listen Ad aprire la puntata le pagine del Viaggio in Italia dedicate all'orto botanico di Padova e al Giardino pubblico di Palermo lette da Tommaso Ragno .
 

4 – Capri, la fine del Grand Tour del 27/02/2016
Goethe dopo il suo passaggio in Sicilia si imbarca con il pittore Christoph Heinrich Kniep a Messina diretto a Napoli. Durante  la navigazione molti viaggiatori mettono in dubbio le qualità dell’equipaggio che governa la nave, finché il 14 maggio 1787 a Capri, nei pressi degli scogli delle Sirene, a causa di una terribile bonaccia (e paradossalmente non di una tempesta), il veliero rischia di naufragare. Questo passaggio ci ricorda che il “Grand Tour” dell’epoca di Goethe era anche molto pericoloso: l’Italia che si attraversava era incontaminata e immensamente bella, ma non mancavano le insidie. Degli epigoni novecenteschi di quella avventura, ci parla Raffaele La Capria   che ha recentemente ristampato il suo “Ultimi Viaggi nell’Italia Perduta” dove racconta i viaggiatori che sono venuti dopo il “Tour”, molti dei quali conosciuti personalmente come George Gissing, Cesare Brandi, Norman Douglas.
Raffaele La Capria ci ricorda che troppo spesso la Bellezza dei paesaggi italiani, è stata annichilita, devastata ed alcuni intellettuali hanno  descritto questa discesa negli inferi di parte del nostro patrimonio naturale come Guido Ceronetti con Un viaggio in Italia e Albergo Italia due libri che “costituiscono l’ultimo definitivo capitolo di quel viaggio in Italia romanticamente iniziato da Goethe”. Goethe vede il mare per la prima volta a Venezia ma è nel mar Tirreno e nel suo viaggio verso Napoli di ritorno dalla Sicilia che fa esperienza anche dei pericoli connessi alla navigazione.

listen Tommaso Ragno legge le pagine che descrivono la terribile e pericolosa bonaccia nei pressi di Capri del lunedì 14 maggio 1787.


5 – Concerto a casa Goethe del 05/03/2016
Dai corridoi all’interno del Conservatorio di S.Cecilia di Roma, situato a pochi passi dalla casa in cui Goethe abitò in Via del Corso 18, Stefano Catucci – filosofo, scrittore e storico conduttore dei Concerti del Quirinale di Radio3 – ci racconta l’incontro di Goethe con la musica durante il suo viaggio nelle città italiane: Napoli, Venezia, Palermo ma soprattutto Roma. Goethe, incuriosito innanzitutto dalla musica di strada è alla ricerca di suoni che sprigionino una vitalità autentica, non quelli  d’importazione ascoltati nei teatri tedeschi ma quelli originali nei luoghi – in Italia - dove sono stati prodotti e dove quindi c’è vita vera e arte vera. Più che Mozart o Beethoven, Goethe ama la musica di Palestrina e di Cimarosa e nei suoi appunti di viaggio ci racconta di come in una splendida sera estiva di luglio, lui e i suoi amici artisti organizzino un concerto nel salone di casa e come la magia della musica di questa festa privata si mescoli ad altri suoni provenienti dalla strada. Pur senza una competenza specifica, Goethe rivela in molte sue pagine una passione costante per la musica e Catucci ne ripercorre per noi i gusti e i momenti d’incontro più suggestivi.

listen Tommaso Ragno legge le pagine in cui Goethe racconta l’organizzazione del concerto con i suoi amici artisti nel salone di casa.


6 – Agrigento, il Mondo Greco del 12/03/2016
“Per quanto riguarda Omero è come se mi fosse caduta una benda dagli occhi” così scriveva Goethe tornato a Napoli dalla Sicilia. Con Matteo Nucci scrittore e studioso del pensiero antico ci spostiamo ad Agrigento dove Goethe si ferma per circa una settimana assieme al pittore Kniep. Goethe descrive i Templi e la loro relazione  con lo spazio rarefatto che li circonda ed è qui che incontra finalmente la Magna Grecia. Nucci ci porta a considerare la centralità di questo passaggio a Girgenti che sembra  segnare e rappresentare  una delle esperienze più significative del Viaggio in Italia: non si tratta solo di una fascinazione estetica dell’antico ma di una  ricognizione dei luoghi di origine dell’avventura filosofica occidentale. La riflessione si concentra dunque anche sui rapporti, sulle differenze,  tra il Nord e il Sud dell’Europa.

listen Tommaso Ragno legge alcune pagine tratte dalle giornate del Viaggio in Italia passate a Girgenti e la lettera che Goethe scrisse appena tornato dal viaggio in Sicilia nel maggio 1787 all’amico filosofo Johann Gottfried Herder.


7 – Goethe e gli Obelischi di Roma del 19/03/2016
Caterina Napoleone - storica dell’arte, studiosa dell’antico ed esperta di marmi, Grand Tour, collezionismo e arti decorative - ci conduce al cuore del Grand Tour, a Roma, durante il primo soggiorno di Goethe dell’autunno del 1786. Ci racconta di Goethe alla scoperta degli obelischi di Trinità dei Monti e di Montecitorio (che all’epoca giaceva ancora a terra ma era comunque oggetto di grande interesse)  e della temperie culturale che si respirava nella Roma di fine Settecento. Scopriamo così che Goethe nel suo soggiorno entrò in contatto con un gruppo di eruditi, molti dei quali operanti all’ombra della Chiesa e che animavano Propaganda Fide, che aveva la sua sede a Piazza di Spagna ed era un vero e proprio centro di studi sull’antico, sull’Egitto e sulle lingue esotiche. Attraverso le parole di Goethe, il viaggiatore colto e curioso, catalogatore, appassionato di reperti e marmi antichi, emerge così uno spaccato vivissimo delle trasformazioni del contesto storico, architettonico e urbanistico della città eterna e delle mode culturali, prima fra tutte il gusto per l’Egitto che si stava affermando come lo stile più moderno di quegli anni a cavallo tra XVIII e XIX secolo.

listen Tommaso Ragno legge alcune pagine tratte dalle giornate del Viaggio in Italia trascorse da Goethe nei due soggiorni romani.


8 – Le strade di Napoli del 26/03/2016
In questa puntata che si snoda tra le strade della città di Napoli Marino Niola antropologo della contemporaneità e scrittore, docente all’Università Suor Orsola Benincasa, ci racconta come Goethe abbia contribuito alla costruzione di una narrativa intorno al Sud dell’Europa che ancora persiste rinnovandosi con nuovi pervasivi miti come quello della città criminale.

listen Tommaso Ragno legge alcune pagine tratte dalle giornate del Viaggio in Italia trascorse da Goethe nella città di Napoli.


9 – Venezia, il Teatro e le Silhouette del 2/04/2016
La presidente dell’Associazione Culturale Italo-Tedesca Nevia Pizzul-Capello e lo scenografo e regista teatrale Ezio Toffolutti raccontano l’amore di Goethe per Venezia e per il drammaturgo Carlo Gozzi.

listen Tommaso Ragno legge alcune pagine tratte dalle giornate del Viaggio in Italia trascorse da Goethe nella città di Venezia. 


10 – Palermo, uno sguardo sul Mediterraneo del 09/04/2016
L’artista contemporaneo Michele Ciacciofera ha lavorato intorno al passaggio di Goethe in Sicilia con una serie di opere per un itinerario espositivo tra l’Italia e gli Stati Uniti. Da anni si dedica a un attento studio del paesaggio affrontando anche il rapporto attuale tra uomo e natura. L'artista ha ideato insieme a Francois Koltès una mostra sul Mediterraneo come culla dei miti occidentali.

listen Tommaso Ragno legge alcune pagine tratte dalle giornate del Viaggio in Italia trascorse da Goethe nella città di Palermo. 


11 – Passeggiata notturna al Colosseo del 16/04/2016
È già buio quando Claudio Strinati , uno dei massimi storici dell’arte italiani, vagabondando intorno al Colosseo, ci racconta di come Goethe reagì davanti alla grandezza del monumento/simbolo della storia romana, delle sue divagazioni sul sublime, sull’eredità del passato e sull’eternità e la caducità delle opere d’arte. Ma il racconto di Strinati è anche intimo e ricco di note personali e ci racconta della sua infanzia negli anni cinquanta  fino ad arrivare ai giorni nostri con un coraggioso parallelismo tra Goethe e l’artista sudafricano William Kentridge .

listen Tommaso Ragno legge alcune pagine tratte dalle giornate del Viaggio in Italia trascorse da Goethe nella città di Roma. 


12 – Appunti di viaggio del 23/04/2016
Nella puntata di oggi visitiamo la famosa Casa di Goethe in via del Corso 18. È l'occasione per incontrare la direttrice del Museo Maria Gazzetti e l' ufficio stampa Dorothee Hock . Con loro ripercorriamo passato e futuro della casa che ospitò Goethe, dove oggi si svolgono eventi con ospiti internazionali. In uno di questi incontri abbiamo parlato con lo scrittore Mario Fortunato che ci racconta il suo Goethe sullo sfondo della città di Terracina.

listen Tommaso Ragno legge alcune pagine tratte dalle giornate del Viaggio in Italia trascorse da Goethe a Terracina. 


13 – Incontro con l'antichità del 30/04/2016
“In questo ambiente artistico si vive come in una sala di specchi: anche senza volerlo si vede moltiplicata la propria figura e quella degli altri. Mi ero già accorto che Tischbein mi osserva sovente con attenzione, e ora si scopre che vuole dipingere il mio ritratto.” Con Anna Ottani Cavina , professore emerito di Storia dell'arte moderna all'Università di Bologna, e alla Johns Hopkins University direttrice della Fondazione Federico Zeri, percorriamo alcuni luoghi esemplari del Viaggio in Italia. A partire da quella Campagna Romana che fa da sfondo al più celebre dei ritratti di Goethe. Il racconto si snoda attraverso una lettura della relazione tra Goethe e l’antichità. Un rapporto che fa luce e definisce una intera epoca, che ha molto da insegnarci nella nostra relazione con il paesaggio.

listen Tommaso Ragno legge alcuni passi tratti da diverse fasi del Viaggio in Italia. La Campagna Romana scenario del celebre ritratto, le visite a Pompei e le affascinanti feste con Lady Hamilton.


14 – Sentieri vesuviani del 7/05/2016
Quando Goethe arriva a Napoli nel marzo del 1787, il Vesuvio è in attività. Spinto dalla passione e dal desiderio di compiere osservazioni dirette dei fenomeni vulcanici, Goethe compie per tre volte l'ascesa al Vesuvio, spingendosi fin sul cratere, incurante dei pericoli. Siamo tornati sulle tracce di Goethe in compagnia di Maddalena De Lucia , geologa dell'Osservatorio Vesuviano - Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, per rievocare le osservazioni e le riflessioni che suscita lo spettacolo del Vesuvio in eruzione, e comprendere come le eruzioni successive hanno cambiato il paesaggio. 

listen Tommaso Ragno legge alcune pagine tratte dal Viaggio in Italia in cui Goethe ripercorre le sue tre salite al cratere del Vesuvio.  


15 – La costruzione di un mito del 14/05/2016
Il filosofo
Massimo Cacciari ci illustra alcuni tratti fondamentali del Viaggio in Italia. Goethe ricostruisce in vecchiaia un' esperienza che riteneva irripetibile ai fini della costruzione di un mito di sè.

listen Tommaso Ragno legge l'incipit del Viaggio in Italia e Mercoledì delle ceneri. 


16 – I Templi di Paestum del 21/05/2016
Il direttore dell'area archeologica di Paestum Gabriel Zuchtriegel e Maria Carmen Morese direttrice del Goethe-Institut di Napoli ci raccontano il loro rapporto con un luogo dove è possibile fare esperienza delle origini dell'architettura europea, Paestum. La puntata va in onda in concomitanza con la Notte dei Musei.

listen Tommaso Ragno legge alcune pagine del Viaggio in Italia dedicate ai Templi di Paestum  


17 – Le Opere della Natura del 28/05/2016
Fulco Pratesi , presidente onorario e fondatore del Wwf Italia ci parla della Laguna di Venezia e soprattutto dell'Oasi degli Astroni dove di fronte ad una quercia secolare il racconto si snoda tra la storia del WWF e le pagine di Goethe.

listen Tommaso Ragno legge una pagina del Viaggio in Italia dedicata ai Campi Flegrei 


1 8 – Le ragioni di un viaggio del 4/06/2016
Paola Giovetti scrittrice che ha recentemente pubblicato una biografia di Goethe ed Albert Meier che insegna letteratura tedesca presso l'università di Kiel ci portano nella vita dello scrittore prima e dopo il Viaggio in Italia.

listen Tommaso Ragno legge alcune pagine del Viaggio in Italia dedicate al suo soggiorno romano.


19 – Calanchi di Paderno del 11/06/2016
Il 20 Ottobre 1786, di sera, Goethe annota sul Diario di Viaggio, il racconto della sua visita ai Calanchi di Paderno presso Bologna. La sua descrizione del paesaggio rivela una sorprendente attenzione per le caratteristiche geologiche del luogo. Lo sguardo dello scrittore tedesco penetra la materia delle colline per rivelarne la struttura profonda.  Si affronta il tema della passione di Goethe per le rocce e le pietre;  ad accompagnarci sul terreno saranno due geologi: Mario Panizza professore emerito di Geomorfologia e Paola Coratza ricercatrice, entrambi dell'Università di Modena e Reggio Emilia. È l’occasione per parlare di un territorio affascinante e anche della pietra fosforica di Bologna che è stata una delle fonti di ispirazione per la teoria dei colori.

listen Tommaso Ragno legge alcune pagine del Viaggio in Italia dedicate alla città di Bologna.


20 – Leonardo e Mantegna alle origini della modernità del 18/06/2016
Goethe nel 1788 di ritorno verso Weimar, passa da Milano e vede il Cenacolo di Leonardo, un evento che segnerà la sua estetica. Il germanista Roberto Venuti ci racconta la visita del poeta al refettorio di Santa Maria delle Grazie. Goethe mette in relazione il Cenacolo di Giotto e quello di Leonardo e in questo confronto si consuma l'inizio e il compimento dell'Arte Moderna. Ma prima di Leonardo da Vinci a Padova il 27 settembre 1786 Goethe incontra un altro artista straordinario: il Mantegna che riconosce come uno dei “primi grandi artisti dopo l’epoca barbarica”. Roberto Venuti , professore di Letteratura tedesca all'Università di Siena ha curato numerose pubblicazioni di Goethe tra cui gli Scritti sull'arte, i Diari e le lettere dall'Italia.

listen Tommaso Ragn o legge alcuni passi tratti dai Diari e dalle Lettere di Goethe


21 – Camminare il Garda del 25/06/2016
Andrea Mori , artista viandante valtellinese fa del camminare una forma d'arte. Con il progetto "Un viandante verso Innsbruck" Mori ha ripercorso a piedi le tracce di Goethe a ritroso salendo il Garda verso il Brennero. I territori attraversati sono stati poi raccontati con una mappa emozionale e con un percorso sensoriale. La mostra relativa al progetto si è tenuta in due gallerie una a Milano : Harlem room  ed una a Innsbruck : Galleria km 0.

listen Tommaso Ragno legge alcune pagine tratte dal passaggio di Goethe dal Brennero a Malcesine sul Garda   
 

22 – Sicilia: la chiave di tutto del 2/07/2016
L’ultima puntata del programma che ha celebrato i 200 anni della pubblicazione del Viaggio in Italia ha come sfondo la Sicilia. La voce narrante è quella di Michele Cometa dell’Università di Palermo autore di diverse pubblicazioni su Goethe e in particolare sul passaggio dell'autore in Sicilia. Taormina, l’Orto Botanico di Palermo e Villa Palagonia, sono tre tappe attraverso le quali Cometa ci porta nel cuore di alcuni temi fondamentali del Viaggio: il rapporto tra i paesaggi e il mito, la sua relazione con i contemporanei, la polemica con il romanticismo.

listen Tommaso Ragno legge alcune pagine di Viaggio in Italia dedicate a Villa Palagonia e a Taormina
 

Informazioni e immagini sono tratte dal sito Rai: www.dovefiorisconoilimoni.rai.it

linea
Tommaso Ragno legge passi scelti dal “Viaggio in Italia” di W. Goethe


Foto Copyright Goethe Institut/MaxIntrisano
Le immagini sono riprodotte a norma dell’art. 70 della L. 633/1941 e successive modifiche.