Condividi |


Lo specchio del diavolo

2006

Tommaso Ragno - Lo specchio del diavolo

Progetto per le Olimpiadi della cultura di Torino 2006

autore: Giorgio Ruffolo regia: Luca Ronconi
costumi: Simone Valsecchi, Gianluca Sbicca
scenografia: Tiziano Santi
con Giovanni Crippa, Iaia Forte,Tommaso Ragno, Elia Schilton
e con Stefano Alessandroni, Alice Bachi, Valentina Bartolo, Fiorenza Brogi, Andrea Capaldi, Francesca Ciocchetti, Enzo Curcurù, Paola D’Arienzo, Paola De Crescenzo, Pasquale Di Filippo, Raffaele Esposito, Gianluca Gambino, Melania Giglio, Lorenzo Iacona, Silvia Iannazzo, Edoardo La Scala, Roberto Laureri, Marco Maccieri, Bob Marchese, Monica Mignolli, Giacinto Palmarini, Paolo Paolini, Franco Passatore, Franca Penone, Irene Petris, Claudio Puglisi, Massimiliano Sbarsi, Francesco Scianna, David Sef, Andrea Simonetti, Massimiliano Sozzi, Simone Toni, Nanni Tormen, Marco Vergani, Debora Zuin



A che cosa serve l'economia? E in particolare: l'economia è al servizio degli uomini o viceversa? Per cercare di rispondere a queste domande, Giorgio Ruffolo ci guida con sapiente estro e divertenti digressioni attraverso gli aspetti cruciali della scienza economica, considerata nei suoi stretti legami con la tecnica, la moneta e la politica. Verremo, quindi, catapultati nel Paradiso terrestre nel momento in cui l'uomo scacciato da Dio scopre la tecnica, assisteremo alle grandi turbolenze monetarie che hanno investito in misura e modalità diverse ogni periodo storico, e infine diventeremo spettatori e attori della guerra, non conclusa, che il capitalismo ha ingaggiato sfidando il potere politico.
Ho chiesto a Giorgio Ruffolo di scrivere un testo e lui ha accettato di buon grado: è nato così Lo specchio del Diavolo, realizzato con la consulenza scientifica della Fondazione Sigma Tau, incentrato sui problemi dell’economia. Si tratta di una drammaturgia inedita che è una cavalcata sulla storia dell’economia, dal Paradiso terrestre ai giorni nostri, che Ruffolo ha scritto con grande ironia e leggerezza. Copione attualissimo, che parla dello sviluppo e del progresso, della carta moneta, dei vorticosi rapporti tra soldi e politica…

Luca Ronconi



Leggi: “ Ettore, o l’innocenza dell’eroe - Intervista a Tommaso Ragno di Giorgia Marino - “TST-Domani”




RAI - Palcoscenico